Ricardo Campello in Maui

 

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

Extreme wave sailor and amazing jumper Ricardo Campello unleashes his latest movie.

It has been a incredible winter on Maui, with rumours of waves and wind almost everyday. One sailor to take advantage of the perfect conditions is Ricardo Campello (JP / NeilPryde / MFC).

Campello has been out on the water at every opportunity and he has been pushing himself harder than ever to learn more and more radical moves.

This movie features some of the most explosive moves we have seen all winter, including super-powerful takas of the deepest section of the waves. Perfect backloops of the lip and alongside the amazing action, some monster crashes.

Campello certainly looks fired-up for the 2012 PWA world wave tour.

 

PWA 2010: Pozo Grand Prix summary

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

add0e05f14.jpg

12.07.10

PWA Pozo Grand Prix

EVENT SUMMARY – VICTOR FERNANDEZ AND DAIDA RUANO MORENO ADD YET ANOTHER GRAN CANARIAN TITLE TO THEIR ALREADY EXTENSIVE LIST OF VICTORIES IN THE RELENTLESS WINDS AT THE INFAMOUS WORLD TOUR STOP IN POZO IZQUIERDO.

Marking the start of the 2010 PWA wave world tour, this hugely anticipated event in Pozo, Gran Canaria delivered 30-40 knot winds and head high waves over the four day period, allowing the world’s best wave sailors to bust out their most impressive moves in front of the international judging panel, and world media.

 

 

Complete event summary at PWA web site

PWA 2010: Pozo Grand Prix, day 4

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

382863dfe9.jpg

09.07.10

PWA Pozo Grand Prix

DAY 4 – THREE TIMES POZO CHAMPION VICTOR FERNANDEZ CLAIMS VICTORY IN THE MEN’S FLEET IN AN EPIC DOUBLE ELIMINATION SHOWDOWN TO ADD A FOURTH TROPHY TO HIS CABINET, WHILST DAIDA RUANO MORENO TAKES HOME HER TWELFTH CONSECUTIVE WOMEN’S TITLE!

With the forecast calling for the renowned nuclear winds, Pozo turned into a hive of world-class competition from the word go on the fourth and final day in Gran Canaria. Many sailors were intent on making amends for their previous mistakes, whilst others were insistent on stopping them in order to safeguard their own finishing spot from the single elimination.

 

Results

Men

1st Victor Fernandez (Fanatic, North, MFC)

2nd Philip Koster (Starboard, NeilPryde, Dakine)

3rd Ricardo Campello (JP, NeilPryde, MFC)

4th Dario Ojeda (Tabou, Simmer)

5th Marcilio Browne (Fanatic, North, MFC)

6th Robby Swift (JP, NeilPryde)

7th = Dany Bruch (Patrik, Severne)

7th = Marcos Perez (Exocet, Gun)

Women

1st Daida Ruano Moreno (Starboard, Severne)

2nd Iballa Ruano Moreno (Starboard, Severne)

3rd Karin Jaggi (Patrik, Severne)

4th Nayra Alonso (Fanatic, Severne)

5th Stefi Wahl (Patrik, Gaastra)

 

Complete report at PWA web site.

PWA 2010: Pozo Grand Prix, day 3

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

b6e2190bf5.jpg

08.07.10

PWA Pozo Grand Prix

DAY 3 – THE KING AND QUEEN REIGN SUPREME ON THE THIRD DAY AS THREE TIMES POZO CHAMPION, VICTOR FERNANDEZ TAKES DOWN PHILIP KÖSTER, AND TWELVE TIMES POZO CHAMPION, DAIDA RUANO MORENO CLAIMS VICTORY AHEAD OF HER SISTER IN THE SINGLE ELIMINATION.

A return of the relentless winds in Pozo allowed for a full day of sensational world tour competition with a single elimination completed for both the men’s and women’s fleets, and the first two rounds of the double down for the men. Competitors were maxed on 4.5s early in the morning enabling the competition to start on schedule at 09:30, and run right through to the early evening.

Complete report at PWA web site.

News: Kauli Seadi vince il suo secondo titolo Wave

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

The Corona Extra PWA World Cup – Scotland

Sunday 14. of October 2007 – The PWA tour visited Scotland to settle the 2007 wave sailing world title and conclude an astonishing season of competition. After an anxious week Brazilian Kauli Seadi lifted the trophy ahead of Victor Fernandez and Josh Angulo.

The Corona party starts for Seadi as the season ends on high for him with a second wave sailing world title.

The champion!

Wave Men Ranking: http://www.pwaworldtour.com/index.php?id=355 
You can find out more about the contest and the location at http://www..tireewaveclassic.com/ plus read blogs and view video diaries from competitors and visitors at http://www.tireewaveclassic.ning.com/

 

 

News: niente Aloha Classic per quest’anno…

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

“Brutte” notizie. Niente tappa a Maui per il PWA tour 2007. Ecco l’annuncio dagli organizzatori:

2007 ALOHA CLASSIC WAVE CHAMPIONSHIPS POSTPONED TO 2008

Maui, HI – The 2007 Aloha Classic Wave Championships, scheduled for Nov 5 -17, has been postponed to 2008. There will be no event this year. We are sad to make this decision at this time but it could not be avoided as the title sponsor pulled out in the past week leaving little time to pursue a similar sponsor of the same caliber.

In combination, there has been a lack of rental housing available on the northshore with the Maui County’s crack down on transient vacation rentals, leaving many competitors and sponsors without a place to stay during the event.
Hopefully both issues will be resolved for 2008 and we will be back on track.

On the bright side, the existing sponsors for 2007 have agreed to come on board again for next year and for that we are very grateful. We thank you for your interest and look forward to bringing you the best windsurfing wave event in 2008!

– Il sito dell’evento: http://www.alohaclassicwindsurfing.com/ 
– Il sito PWA: http://www.pwaworldtour.com/

 

Non solo Maui…

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

Me at Sotavento beach, Fuerteventura, August 2007!   Con un po’ di ritardo rispetto al rientro dalle vacanze estive, eccomi a pavoneggiarmi con una foto in action in quel di Fuerteventura, Canarie.

   Certo siamo Maui Addicted fino al midollo, ma quando proprio non ci si riesce ad organizzare per le Hawai’i, non è che non esistano altre mete più vicine degne di nota in termini di vento e mare!

   Fuerteventura e le Canarie in generale offrono un buon compromesso non troppo lontano e costoso…anche se…

   Anche se Maui resta un’altra cosa, un’altra categoria sotto tutti i punti di vista! L’acqua è più calda (non un dettaglio se siete in compagnia di non-praticanti), l’aria è più calda e il vento da’ quindi meno noia a mogli e bimbi… Il paesaggio, lo stile di vita…

   Insomma, per ora Maui resta il TOP delle destinazioni per noi amanti di mare, vento e onde!

Vista dello spot dall'appartamento

   A parte ciò, se voleste andare a Fuerteventura, vi consiglio:

  • Evitate Iberia:  non ci sono piaciuti per molte ragioni, non ultima la sparata di 600 euro a tratta per portarsi la propria attrezzatura…contro i 130USD a tratta di United Airlines per Maui…non c’è paragone.
     
  • Rivolgetevi al gentilissimo Feargus Cummins per affittare il suo magnifico appartamento proprio sopra la spiaggia di Sotavento. Se citerete Maui Addicted, vi farà un prezzo di favore!
     
  • Affittate un’auto. Se andate ad Agosto, provvedete con un po’ di anticipo altrimenti rischiate di non trovarne di disponibili come è successo a noi per la prima settimana. Per fortuna Feargus ci ha saputo aiutare a tamponare il problema…
     
  • Se dovete affittare l’attrezzatura, questo è lo spot migliore: Pro Center René Egli. Date un’occhiata alla loro webcam in home page. Ma non potete portarvela in giro per l’isola…sob! In compenso portatevi le vostre cimette, la vostra muta (lo shorty basta) e il vostro trapezio perché NON sono inclusi nel prezzo del noleggio.

News: Naish tour per i cugini kitesurfers

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

 

Naish Sigma Series Demo Tour Begins In Italy This Week

The Helix, Cult, Alliance, and Torch will be available for testing in Italy for the next few weeks.  Italian team rider and legend Mirco Babini will be touring the country with an RV full of Naish gear for the next few weeks.

Naish International’s Ben Meyer will also be along for the second half of the trip, so if you want to try the new Sigma Series kites, look at the schedule below and come out for the demos.

September Schedule:

20: Roma

21: Napoli

22: Brindisi

23: Porto Cesareo

24: Ancona and  Riccione

25: Rimini

26: Jesolo Venice

27: Lago Di S. Croce and Garda

28: Lago Di Garda

29: Lago Di Como

30: Milano

1:   Chia, Sardinia

Poetica del Windsurf!

   Queste righe, scritte da autore ignoto, esprimono benissimo le sensazioni e la dipendenza indotta da questo sport meraviglioso che è il windsurf!

   Chi è già vittima dell’incantesimo ci si ritroverà chi invece non ha ancora sperimentato la magia potrà almeno intuire cosa ci spinge.

   Aloha!

www.MauiAddicted.com: wear your passion!

   Ognuno di noi non è solo quello che appare agli altri , né spesso solo quello che appare a sé stesso.

   Oggi vi intratterrò così….con una storia di vento e windsurf, di emozioni e tribù, di scie e onde intorno ad un lago che avete visto mille volte ma che adesso vi racconterò con altri occhi. i miei.

   Una curva, altra curva…galleria.

   Una luce forte ed un lago accarezzato da mille farfalline impazzite. Stelle saettanti e coloratissime su un blu profondo e freddo danzavano come trasportate da una musica, come stregate in un gioco di intrecci. In lontanaza, le colline avvolte in una leggera foschia, si tuffano anche loro nell’acqua gelida.

   Mi fermai ad ascoltare.
   Mi parlava solo il rumore del vento…nessun motore a spingere e regolare quelle traiettorie, nessuna apparente energia ma una forza silenziosa, quella che mi ronzava nelle orecchie e mi faceva strizzare gli occhi.
   Il lago, cosi avvolto nel silenzio , mi pareva diverso da quello che conoscevo. Si faceva accarezzare da tante piccole tavole e giocava con loro, mostrava di sé non tutta la sua forza ma solo uno sfondo bluastro e brillante increspato dal vento.

   Volli provare ad entrare in quella tribù di pazzi che, azzerando ruoli e schemi sociali, si lanciavano all’impazzata nell’acqua invernale passando ore a guardare il vuoto aspettando il vento, osservando attentamente rami e nubi in attesa di un segno.
   La sola idea mi affascinava.

   Il primo tentativo fu una delusione, un delirio di informazioni tecniche, attrezzature difficili da trasportare ed ingombranti per attendere un vento che spesso non si faceva neppure vedere. Svegliarsi la mattina presto, sacrifici su sacrifici ed io io che non riuscivo a capire, fissavo incredulo la tribù alla quale ormai appartenevo, senza capire perché mai tanta testardaggine.
   Cosa li spingesse proprio non mi entrava in testa, io che non riuscivo neppure a capire perchè mi trovassi lì a tentare movimenti che sentivo troppo goffi. Il lago sembrava regalare emozioni forti a tutti mentre a me solo capricci.
   Come una donna che non vuole farsi conquistare, semplicemente mi ignorava e così facendo cercava di farmi “mollare”.
   Le sue piccole crudeltà, scoprii vanno amate.

   Spinto ormai quasi soltanto dalla promessa di impegni presi andai avanti per la mia strada cercando di affascinare quella Circe che sembrava stregare tutti e con una grinta che riuscii a trattenere mi feci dire un piccolo grande sì.
   Avevo tecnica e vento e l’acqua quel giorno premiò tutti i miei sforzi. Capii che lasciarsi andare veramente non era soltanto arrendermi al lago ma alla sua sua forza e finalmente planaii!!!

   Il mio movimento da goffo divenne veloce ed in sintonia, il vento mi sollevò, rimase sotto solo la piccola pinna, che spaccava l’acqua era abbastanza per tracciare un immaginario solco poco profondo, che separava la mia incredulità da un incredibile volo. Quel movimento dapprima goffo adesso mi spingeva verso emozioni forti e sentii l’adrenalina scorrere violentemente in tutto il corpo.
   Guardando gli altri sapevo che anche loro stavano provando le mie stesse emozioni e sentii un senso di appartenenza ed una leggerezza che mi stupì. Ero parte di una tribu’ di amanti di adrenalina, vento ed emozioni.

   La fisica che ci racconta, in tutta la sua franchezza, i principi della planata, del mio “volare” sull’acqua svanisce improvvisamente e tutto quello che sai, tutta la conoscenza rapidamente scompare quando ti senti trasportato; la realtà viene offuscata quando ti senti tutt’uno con la natura e ne percepisci e cavalchi la forza.

   Scoprire la tecnica di accelerazione sull’acqua è stato come attivare l’ipervelocità sull’Enterprise. Subito dopo una nuova emozione.

   La paura.

   Paura di non saper gestire, una forza cosi grande. E se non riuscissi a fermarmi in tempo???
Ebbene …..vi confesso…. a volte proprio non si riesce a fermarsi in tempo…

   I surfisti inseguono vento e onde… qualcosa più grande e forte di loro e cercano di passarci nel mezzo, attraversando con il loro corpo una forza per il tempo che dura.

   Perchè noi in fondo ci assomigliamo un po’ tutti, lontani dai nostri copioni di vita “normale” si fanno previsioni, ci si sveglia con una sola domanda in testa, all’alba ancora assonnati, ci si immerge nel traffico e si affrontano ore di strada deserta nella notte, km e km lontani dal comfort, alla ricerca di quella scossa che ci solleva e ci fa volare.

   Quando sull’acqua scorre la riga nera dell’increspamento e si annuncia imminente la possibilità di uscire, veniamo tutti presi da una folle comune frenesia e cominciano i preparativi.

   Dopo, quando il vento cala o si e’ gia troppo stanchi o infreddoliti, a volte doloranti, ci si riunisce intorno ad un tavolo per raccontarci aneddoti e progetti, limiti superati o da affrontare, immersi da sensazioni di tranquilità e soddisfazione comune.
Condannati a questo delirio, stregati dalla natura siamo quelli che trovate in silenzio a fissare l’acqua. Nello sguardo limpido e LIBERO si rispecchia le nudità dell’animo umano quando per un po’ si allontana da una coreografia che non ha scelto, quando si libera in volo.

   Corriamo dietro ad un momento, un attimo unico che spinge l’uomo ad essere qualcosa di più di sé stesso….